A me leggere non piace molto, ma fare questo è molto importante, soprattutto per noi giovani perché ci permette di ampliare il nostro lessico. Se mi piace un libro, lo compro, lo inizio a leggere e fin quando non lo finisco non prendo pace, essendo molto curiosa di quello che succederà nelle pagine seguenti a quelle già lette. Una cosa che odio molto è il fatto di imporre i libri, anche a scuola; mi viene l’angoscia quando devo leggere un libro che scelgono gli altri , preferisco scegliere un libro da me: io leggo prima la trama e se capisco che potrebbe essere un libro carino da leggere, lo compro. Per chi non ama leggere e ama la tecnologia potrebbe trovare stimolo nel fatto che oggi grazie allo sviluppo di essa si può anche leggere i libri dai tablet, dagli smartphone, oppure dagli ebook. Non ho un genere di libro che preferisco, ma in base alla sua trama capisco se mi potrà invogliare a leggerlo. I libri che mi hanno invogliato di più per il momento, sono libri tratti da film, che parlano delle vite dei protagonisti oppure i gialli, che fino all’ultima pagina ti fanno rimanere con il fiato sospeso per i colpi di scena ed il finale.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account