Quando penso ad un robot fantastico mi viene in mente un robot ‘tuttofare’ in grado di darci una mano in pulizie, cucina, eccetera…
Ma ne abbiamo davvero bisogno?
Siamo nati e cresciuti imparando nel bene o nel male a rimboccarci le maniche e fare il più possibile per ottenere i Nostri risultati fatti proprio da noi…
Non sarebbe nemmeno divertente avere un elettrodomestico in giro per la casa; preferisco un cane!
Farlo cucinare? No grazie, solo mia mamma sa fare la pasta al forno come si deve, e per le pulizie… Ci pensa il folletto!
In fondo solo a questo potrebbe servire un robot… Di emozioni non ne parliamo nemmeno, tenendo conto che è un insieme di pezzi di ferro.
Ideale sarebbe per i giorni in cui veramente non ce la puoi fare nemmeno a coricarti perché ti senti stanca, e il robot potrebbe portarti da una stanza all’altra senza fatica, trasportare oggetti a tuo piacimento, tutto comandato dalla tua voce…
Ma in fondo è meglio così: il tuo miglior amico non può essere un robot e non so come sarà il futuro ma a me piace come è adesso, già fin troppo attaccati ai cellulari con amici, famiglia e un mondo attorno a te.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account