Le sette, sataniche e non, sono sempre esistite, ma negli ultimi anni sono uscite particolarmente allo scoperto, poiché sono stati resi pubblici alcuni casi di violenze all’interno di esse nei confronti di chi iniziava a partecipare alle riunioni.
Le vittime privilegiate sono i giovani, curiosi e attratti dall’avventura, che, sono incoscienti di ciò che può accadere entrano nelle sette, chi è caduto in crisi spirituale o economica cerca aiuto e crede di trovare protezione.
I riti e le riunioni sono sempre organizzati in luoghi disabitati o che pochi conoscono in modo da operare senza essere osservati da occhi indiscreti. Il tutto viene nascosto, e soprattutto vengono minacciati i partecipanti ai riti, i quali devono assolutamente tacere su ciò che accade nelle riunioni, o addirittura vengono drogati in modo che non si ricordino più niente. I nuovi arrivati sono maltrattati e vengono attaccati fisicamente e psicologicamente. Il vero problema delle sette, a parte il consumo di droghe e le violenze, è che purtroppo è veramente molto facile entrarci, quasi senza accorgersene e poi per uscire si rischia di lasciarci le penne.
Le sette in realtà non sono molto pericolose, basta che si tengano i loro riti e le loro riunioni private e non coinvolgano poveretti o giovani che cercano aiuto o svago.

Commenti
  1. bi2000 7 anni ago

    Ciao mikyreporter, ho letto il tuo articolo e trovo che sia scorrevole e con un bel titolo, ma credo che sottovaluti le sette sataniche ritenendole ” non molto pericolose”. Esse lo sono soprattutto per i giovani che, nell’intento di sperimentare nuove cose, si lasciano abbindolare e circuire pi

  2. paolaaa 7 anni ago

    Ciao, ho trovato il tuo articolo molto carino, ma piuttosto banale e breve. Penso che tu abbia le idee un po’ confuse, in quanto affermi la pericolosit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account