Nonostante le sette sataniche siano un residuo primitivo e totalmente agli antipodi dell’era moderna, sembrano avere oggi più di ieri un forte interesse in tutto il mondo. Londra ha il primato mondiale di sette sataniche, seguita da Torino, San Francisco, Chicago e Roma (dove operano almeno 44 sette). Non è strano che in Italia vi sia questo grande interesse per le magie occulte e dipende dal fatto che accanto ad una convinta fede religiosa, convivono da sempre credenze popolari come il malocchio, la fattura, le sedute spiritiche e nuovi “riti di importazione” come il Voodoo e il Macuba. Riti che provengono da lontano e importati qui dalle grandi immigrazioni avvenute negli ultimi tempi nel nostro paese. Le sette in Italia si diffondono soprattutto al Nord, nelle città più ricche, facendo presa su persone assolutamente normali: casalinghe, operai, imprenditori, professionisti, studenti (almeno 863mila aderenti); ogni gruppo è costituito da circa dieci persone, per potersi riunire senza dare troppo nell’occhio. Le grandi organizzazioni sono pochissime .I satanisti sono coloro che riconoscono e adorano un Satana personificato, come quello descritto nella Bibbia ed indicato anche con i nomi di Lucifero, Belzebù, serpente antico, dragone rosso. L’espressione di questo anticulto è la messa nera, un rito che mira a trasformare gli adepti in “servi di satana”. Entrare in queste sette è all’inizio una libera scelta, ma ben presto l’adepto viene allontanato dalla famiglia, per poter esercitare su di lui un maggiore controllo ed arrivare ad un totale suo condizionamento. In poco tempo infatti l’individuo si sente sempre più integrato nel gruppo ed estraneo alla vita di tutti i giorni, meno padrone della propria vita, sia da un punto di vista strettamente economico che spirituale. Cambiare idea e uscire dalla comunità diventa impossibile: chi vuole andarsene infatti viene pedinato, ricattato, minacciato. Gli attuali mezzi di diffusione inoltre hanno avvicinato i giovani ancora di più a questo tipo di incontri, dove si predica il nichilismo più assoluto e dove si insegna che tutto è permesso. Ci sono addirittura riviste per ragazzi che molto spesso parlano di esoterismo e indicano esplicitamente come avvicinarsi ad esso. Ma è internet una fonte quasi inesauribile per trovare siti satanici attraverso i quali gli adepti pur non conoscendosi possono scambiarsi informazioni e consigli.Le associazioni esoteriche sono numerose: spesso esse uniscono fra loro filosofie orientali, psicologia del profondo, visione magica del mondo, ufologia, religioni primitive, satanismo. Tra i gruppi più famosi possiamo citare quelli che si ispirano a Anton LaVey, l’autore de la Bibbia di Satana e dei nove precetti del satanista. Il Tempio dei Vampiri, che è un’autentica chiesa internazionale riconosciuta dal 1989 dal governo americano federale, e che possiede una specifica bibbia ed uno statuto. La Chiesa dell’Eutanasia organizzazione educativa no-profit dedita a ripristinare l’equilibrio tra l’umanità e Satana sostenendo che la Terra non sia in grado di ospitare questa pesante umanità in crescita geometrica ed invitano ad una “volontaria” riduzione della popolazione attraverso la sodomia, l’aborto, il suicidio e il cannibalismo. Molte di queste sette spesso sono coinvolte in crimini di vario genere: esercizio abusivo di professioni mediche e psicologiche, truffe e frodi, pedofilia, maltrattamento degli animali, violenza sessuale, odio razziale, consumo di droghe e sacrifici umani. Non si può non citare ad esempio l’assassinio di suor Maria Laura Mainetti, uccisa a Chiavenna da tre ragazze adolescenti tra i 16 e i 17 anni. La prevenzione, ovvero l’educazione dei giovani ad una conoscenza critica del fenomeno è la cosa migliore da fare. Infatti, la semplice esposizione a questo materiale non è dannosa in sé: l’individuo può infatti mantenere capacità decisionale e valutativa nei confronti del proprio comportamento anche se sottoposto a stimolazioni e richiami particolarmente accattivanti. Conoscere il fenomeno, saperlo valutare possono essere dei validi strumenti per tenersi fuori da questi gruppi, per non subirne il fascino, che risiede anche nel mistero di cui queste associazioni in genere si circondano. Vi sono tuttavia soggetti “a rischio”, particolarmente vulnerabili, che possono non mantenere tale capacità di controllo. Si è scoperto inoltre che in più di un’occasione alcune aggressioni e/o omicidi sono avvenute proprio in alcune date ricorresti festività esoteriche. Insomma un modo per decodificare alcune condotte di reato e rimanendo sempre all’erta.

0
1 Comment
  1. ricanews 4 anni ago

    Complimenti hai trattato l’argomento in modo molto chiaro e dettagliato, fornendo tante informazioni che denotano un buon lavoro di ricerca e approfondimento. Condivido con te conoscere questo fenomeno pu

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account