Ultimamente si parla sempre di tecnologia, della grande funzione che essa svolge nelle nostre vite. Ma pensiamo ad un mondo senza di essa ci riusciremmo mai? Siamo succubi di tutto ciò, non ci dimentichiamo mai di lasciare il cellulare a casa, lo portiamo sempre con noi.. Tavolta però ci dimentichiamo delle cose essenziali, tipo l’umanita e le emozioni. Può davvero un “mi piace” esprimere un sentimento? E’ molto più semplice nascondersi dietro uno schermo e non parlare davanti agli occhi, vedendo la reazione altrui. Ci stiamo facendo mangiare da tutte queste “sostanze” le quali sono nocive, sia per la salute sia per l’aspetto morale di ognuno di noi, va ad influire anche nelle relazioni che si creano tra i ragazzi. Ultimamente si accomuna la tecnologia ai ragazzi, ma anche gli adulti se ne stanno appropiando, sottovalutando un caffe con un amica e preferirendo scrivere “buongiorno” tramite dei messaggi. Ci stiamo nascondendo dietro la scusa del “non ho tempo” ma la verità è che il tempo noi non vogliamo averlo, usiamo scuse perchè non vogliamo ammettere che ne siamo dipendenti

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account