In Francia è, da qualche tempo, entrata in vigore una nuova legge:”Diritto alla disconnessione”. L’intento di questa riforma è quello di favorire il tempo libero di tutti i lavoratori, affermando che non dovrebbero arrivare mail al di fuori dell’ufficio. Roma sta valutando i pregi e i difetti di questa legge.
Sono d’accordo sul fatto che oggi si passi troppo tempo ad inseguire la tecnologia, la quale potrebbe comportare molti risvolti negativi. Spesso noto che l’uomo è stressato, e che non riesce a godere di piccoli momenti che potrebbero rivelarsi molto significativi.
Ma, d’altra parte, c’è da dire che i cittadini hanno il dovere di occuparsi del proprio lavoro anche nei tanto attesi periodi di vacanza. Cosa succederebbe se un avvocato non leggesse le mail riguardanti un caso importante? O se un medico, in vacanza, facesse altrettanto magari trascurando un paziente in uno stato grave?
Tutti vogliamo la nostra vacanza e abbiamo tutto il diritto di godere di quest’ultima, ma dobbiamo pensare che se le attività si fermassero solo per rispettare il “Sabato” di alcune persone, ci saranno delle conseguenze per altre.
Ribadisco che la tecnologia stia prendendo il sopravvento su di noi e che faccia bene prendersi dei momenti di “Relax”, ma non dobbiamo permettere che questi momenti danneggino la situazione di certa gente.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account