C’è chi afferma che la tecnologia abbia rovinato il mondo, c’è invece, chi senza tecnologia non riuscirebbe a vivere.
Io, personalmente, penso di appartenere alla seconda fazione, dal momento che, sul mio computer e sul mio cellulare, oltre a perdere tempo e passarci la giornata, faccio la maggior parte dei miei compiti a casa.
Sì, per me la tecnologia è indispensabile ma se già avessi una famiglia e facessi parte del mondo del lavoro, pretenderei il diritto alla disconnessione e lo difenderei a spada tratta.
Tutti abbiamo bisogno, per quanto impegnati e intraprendenti, di un momento di riposo.
Dopo aver passato tutta la giornata a lavoro, una volta tornata a casa, io vorrei avere il tempo di pensare un po’ a me, ai miei familiari, ai miei amici. Non è giusto stare perennemente in ansia ad aspettare le fatidiche telefonate di lavoro. Non è possibile andare a guardare ogni tre secondi il pc per accertarsi che sia arrivata la mail da parte del proprio capo. È impensabile dover rinunciare ad una gita con la famiglia perché da un momento all’altro riceveremo un SMS e dovremo ricominciare a lavorare anche la domenica.
Poiché l’Italia, come nella maggior parte delle cose, è indietro anche su questo, dovremmo iniziare a darci una mossa e cambiare le carte in tavola.
Quindi io, proiettandomi già da ora nel mondo del lavoro, desidererei che a noi Italiani venisse garantito il diritto alla disconnessione.
Quando si hanno le ferie, ci si deve riposare.
Quando si torna a casa dal lavoro, si deve smettere di lavorare.
Quando si fa un viaggio con la famiglia, si deve lasciare tutto e pensarci, poi, una volta tornati.
Proviamo anche noi Italiani a staccare un po’ la spina di tutti i nostri caricabatterie e lasciare che, oltre ai telefoni ed ai computer, si spenga per un po’ anche la nostra mente.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account