Uno dei settori nel quale l’Italia si trova tra le prime posizioni al mondo è quello turistico.
Questo avviene grazie all’immenso patrimonio culturale e artistico che il nostro paese possiede grazie alla
sua storia millenaria che oggi conta ben 53 siti protetti dall’Unesco, numero più alto di ogni altra nazione al
mondo.
Ma nonostante tutto questo, viene spesso criticata duramente la tutela che lo stato Italiano riserva nei
confronti di questi beni che causa di anno in anno la diminuzione sempre più constante del turismo.
Innanzitutto, una delle cause principali che sta avvenendo da un paio di decenni è stato quella di mettere in
secondo piano il valore culturale italiano rispetto a quello economico non dando perciò troppa importanza
al promuovere e all’ investire su di essi.
Questo fatto va anche aggiunto ad una politica che non è stata per niente in grado di dare nessun segno di
buona amministrazione e affidabilità. Anzi al contrario ci sono stati continui tagli alla cultura che a causa
della crisi hanno tolto ad essa il poco che aveva a disposizione.
Davvero un peccato perciò pensare che un settore in cui siamo primi del mondo possa esser distrutto e
dilapidato da alcuni interessi che non sembrano dar peso alla nostra immensa storia

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account