L’Italia è il paese con più siti artistici riconosciuti dall’UNESCO, in tutto sono 52. L’esempio più facile è il
Colosseo a Roma oppure Pompei a Napoli.
Grazie a questi beni milioni di turisti da ogni parte del mondo visitano l’Italia ogni anno ma, nonostante ciò, il nostro paese non è il primo tra le scelte dei turisti. Questo perché, anche se l’Italia ha una ricchissima cultura e storia, ora gli italiani non sanno sfruttare al meglio questi monumenti lasciatici dai nostri antenati. Infatti molte cattedrali o palazzi di grande bellezza non hanno nessuna fama e sono dimenticati e lasciati al consumo nel tempo.
Negli altri paesi invece si cerca di incentivare qualsiasi cosa che possa attirare i turisti e da cui si possa trarre un guadagno. Un esempio è l’America che, nonostante la sua recente storia, è visitata ogni anno da milioni e milioni di persone. Un altro esempio è l’Arabia Saudita che investe sull’arte moderna e che chiama monumenti i maestosi grattacieli alti centinaia di metri.
L’Italia dovrebbe quindi prendere spunto da questi due paesi e incentivare i siti d’arte al meglio, offrendo visite guidate sia delle singole aree che di tutta la città.
In questo modo il nostro paese potrebbe vivere solo con il turismo.
Matteo Strappato

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account