Dimentichiamo, o meglio facciamo finta di dimenticare, che in Italia possediamo la più grande collezione d’arte del intero pianeta.
dall’arte vera e propria come la pittura, la scultura, l’architettura e molto altro all’arte della cultura della cucina della scienza e dell’innovazione.
Da tutto il mondo le persone vengono in italia perché se l’Africa è stata la culla dell’uomo, l’italia vi è stata la dimora dove l’uomo ha “raggiunto una maggiore età”.
Ritengo però che noi italiani ci giustifichiamo troppo spesso e non la valorizziamo mai abbastanza.
sicuramente il periodo politico economico del paese non aiuta ma c’è da dire che tra i fattori principali sono le scelte prese dal ministero.
come mai nel resto del mondo o senza andare molto lontano in Germania o in Francia l’arte riesce a diventare un settore reditizio e di importantissimo valore ?
in Italia sappiamo benissimo che potremmo costruire un enorme teca, perché dalle alpi a l’ultima isola siciliana tutto e un opera d’arte, e fare un enorme museo e vivere solo di questo.
Ma no nulla nessun investimento nessun cambiamento anzi si peggiora sempre più e in tutto e nessuno dice nulla.
Alcuni musei non hanno il personale giusto oppure i soldi per i restauri , ancora peggio il posto dove esporre le opere .
non siamo cialtroni siamo ciechi e non vogliamo fare nella.
Le cose devono cambiare bisogna torna a pensare alla cultura come l’arte che salverà il mondo e soprattutto l’Italia.
molte risorse o mercati da un giorno all’altro possono smettere di esistere ma un opera resterà sempre tale .

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account