La musica è una forma d’arte che da sempre accompagna e coinvolte ogni persona, ed oramai è un elemento che caratterizza le nostre giornate. Chi infatti, in qualsiasi momento di tranquillità, non indossa gli auricolari per ascoltare i propri brani preferiti?
Addirittura, a partire dalla preistoria, la musica ha avuto un ruolo decisivo per quanto riguarda i rapporti sociali.
Ad esempio molti sciamani hanno considerato il suono come strumento fondamentale per la guarigione dai disturbi fisici e psicologici, oppure il canto è stato usato anche come forma di preghiera verso le divinità; ma soprattutto, la musica è diventata ancora più importante quando è stata usata per accompagnare molte opere letterarie fino ad ottenere un ruolo centrale nelle rappresentazioni teatrali.
Al giorno d’oggi è considerata anche come un vero e proprio lavoro, materia di studio ma soprattutto è il passatempo più praticato al mondo.
Grazie allo sviluppo tecnologico infatti, tutti possono ascoltare i propri artisti e brani preferiti dal cellulare o in televisione in qualsiasi momento.
Tuttavia il vero motivo per cui tutti ascoltano la musica è che anche una semplice melodia è capace di penetrare nella nostra mente e trasmetterci emozioni fortissime.
Infatti quando la sentiamo viviamo un’esperienza intangibile ma potente.
Può trasportaci in uno stato alterato della coscienza e trasformarci attraverso l’influenza del nostro stato d’animo.
Ovviamente i gusti sono soggettivi, ma la musica che ci piace può veramente influenzare il nostro umore incanalandoci molta energia positiva.
Spesso scegliamo la musica che ci rappresenta; grazie ad essa possiamo rialzarci da momenti difficili, possiamo fare riflessioni più profonde ma, se a contatto con melodie molto toccanti, potremmo anche vivere istanti di tristezza.
Però, oltre ad avere questo grande potere capace di cambiare il nostro umore e il nostro stato d’animo tramite questo scambio di emozioni, è stato scientificamente dimostrato che può anche avere importanti effetti sul nostro corpo.
Addirittura dei ricercatori hanno scoperto che l’ascolto di meno di un’ora abbondante di musica dance può aumentare notevolmente gli anticorpi che migliorano la funzione e la protezione immunitaria. Allo stesso modo, gli ormoni dello stress che possono comprometterne la funzione, diminuiscono quando si ascolta musica piacevole e ottimista.
Inoltre le note ci possono aiutare a liberarci dalle ossessioni, stress, nevrosi e anche incubi; possono alleviare di molto il dolore e sono molto utili per la concentrazione.
È quindi nata la cosiddetta musico-terapia; un insieme di scienza e arte che viene considerata come una vera e propria cura.
I generi musicali sono vastissimi e, tralasciando quelli consigliati dagli esperti per ottenere determinati miglioramenti, solo quelli che riteniamo personalmente adatti a noi saranno veramente in grado di influire sul nostro umore.
Detto ciò è evidente che la musica abbia un potere fortissimo sia sulla nostra mente che sul corpo, e, visti gli strabilianti risultati che si possono ottenere con un semplice ascolto, andrebbe considerata come una vera e propria medicina.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account