Ogni giorno, per risparmiare, utilizziamo tutti quei metodi di noleggio e affitto grazie ai quali non siamo più costretti ad acquistare i prodotti che utilizziamo. In realtà però eliminiamo la proprietà privata e annulliamo tutte le conquiste di parità acquisite negli anni attraverso dure lotte. Ikea, società svedese, ha iniziato il noleggio dei mobili. Questi vengono affittati e rimessi a nuovo una volta restituiti, per poi essere rivenduti. In questo modo i prodotti non verranno a costare in maniera eccessiva e saranno alla portata di tutti, e allo stesso tempo potranno essere sostituiti con maggiore frequenza. Il futuro si mostra, quindi, come un’evoluzione radicale del concetto di proprietà? Probabilmente sì. Invece di acquistare prodotti, case, macchine e oggetti, li affitteremo per poco e li restituiremo con grande facilità. Tutti i giorni nascono nuove imprese di car-sharing o di bike-sharing, che risultano essere molto più vantaggiose dell’acquisto di una vera macchina o bicicletta. Allora come ci reputeranno i nostri avi che sacrificavano molto, anche solo per comprare una bicicletta di seconda mano?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account