Il nuovo governo sta cercando di svecchiare le materie e per farlo introduce più temi di attualità. Si pensava che la storia fosse messa in secondo piano nelle tracce della prima prova, quella di Italiano, e invece non è accaduto. Penso che questo sia molto utile perché così gli studenti saranno obbligati a informarsi e seguire con molta attenzione gli argomenti di attualità, che potrebbero creare le loro opinioni e introdurli al meglio nel mondo degli adulti. Inoltre, cambiare la maturità è un buon modo per pensare al futuro e cercare di renderla più utile, evitando di parlare di autori che oramai non affrontano più temi che possano riguardarci. Sicuramente per gli studenti che devono affrontare l’esame quest’anno non sarà per niente facile, non si troveranno davanti al saggio breve per il quale si erano a lungo esercitati. Probabilmente sarebbe stato più corretto cambiare la maturità partendo dai ragazzi che attualmente si trovano in terza, dando loro la possibilità di prepararsi; in ogni caso questo rinnovamento della maturità ha grandi aspetti positivi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account