Il progresso scientifico e il progresso mentale dovrebbero essere inversamente proporzionali ma non sembra essere così. La società in cui viviamo continua ad essere impregnata di sessismo, ne abbiamo tutti i giorni la prova guardando anche i libri scolastici per bambini. “La mamma stira e cucina, il papà lavora e legge” così dice una pagina di un libro per seconda elementare andata virale su internet e che ha provocato l’indignazione generale. Sappiamo tutti che il sessismo è nato fin dai primordi per via della fisicità femminile oggettivamente più debole ma com’è possibile che questa considerazione femminile che la denomina “gentil sesso” invece che diminuire sia aumentata? Per le donne fare carriera ed essere anche solo prese sul serio è assai difficile. Alla base del sessismo c’è una divisione netta tra cose considerate femminili e cose maschili e qualunque cosa venga associata alla femminilità viene considerata sciocca e stupida, per fare alcuni esempi, prendiamo le donne che amano truccarsi molto  che vengono considerate delle “senza cervello”, guardiamo anche come vengano criticate e ritenute stupide le ragazzine di 13 anni che amano ascoltare le boy band, mentre guardiamo gli uomini che amano le macchine e il calcio, per esempio, a cui non viene detto niente. Come risolvere il problema degli stereotipi di genere? Abolendo il genere, niente più cose femminile e cose maschili, tutto è neutro e così non potremmo più dire che prendersi cura dei figli e fare le faccende di casa sia da donna perché nulla sarebbe più da donna come non potremo più dire che ruttare ed essere rozzi sia da uomo perché, di nuovo, nulla sarebbe più da uomo.

 

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account