Serie A in subbuglio; pesanti offese per Romelu Lukaku.
“ i social media danno diritto di parola a legioni di imbecilli che prima parlavano solo al bar dopo un bicchiere di vino” dice Umberto Eco in un 2009 che pare non essere poi così tanto lontano. Un tempo diffondere le proprie idee, giuste o sbagliate che fossero , era ben più difficile oggi basta un click .Scrivo. Condivido .Comunico. Da un lato è senza dubbio una cosa positiva ,dall’altro però può diventare un’arma a doppio taglio, diffondendo l’odio alla rapidità della luce. Nello specifico ,alcuni giorni fa il telecronista Lucio Passari , durante l’intervista del post partita dell’Inter, mandato in onda da tele Lombardia, elogia le caratteristiche del neo acquisto dell’Interazionale, Romelu Lukaku , affermando con certezza che in lui vede il calciatore più forte del campionato italiano e che l’unico modo per fermare una sua avanzata sulla fascia sarebbe stato quello di lanciarli 10 banane. Le sue parole sono diventate virali e ascoltate in tutto il paese ; moltissimi hanno difeso il calciatore, una minoranza ha tratto spunto dalle parole del telecronista per sprigionare il proprio istinto razzista sia sui social che allo stadio nelle successive partite . Il giocatore, ormai quasi abituato a vicende di questo tipo ,rispose con fermezza invitando le altre vittime di razzismo a rispondere con educazione ; senza mai abbandonare il campo. Il cronista è stato immediatamente allontanato dall’emittente televisivo il cui presidente si è scusato in diretta per le parole del collega , affermando che non si trattava di un insulto ma di un paragone per mettere in luce la forza fisica del giocatore.

1+
avatar
1 Comment
  1. annanotaro 1 mese ago

    Molto bello vedere come il calciatore in questione non si faccia colpire dalle critiche e continui ad andare avanti. Il razzismo è sicuramente un fenomeno grave che ormai è diffusissimo in tutto il mondo, ma per fortuna qualcuno ha il coraggio di reagire.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account