La domanda che tutti si stanno ponendo riguardo al caso dell’elemosiniere del Papa che riaccende la luce in un palazzo occupato è se l’azione del cardinale Krajewski sia giusta o sbagliata. Le motivazioni che hanno mosso “don Corrado” portano a dire che il suo gesto sia stato assolutamente giusto poiché aiutare in prima persona così tante persone bisognose e “metterci la faccia” è una delle azioni più nobili che un uomo potesse fare, ma le conseguenze di ciò sono così giuste come il movente?

Certo è che uno dei principi della Chiesa è donare speranza anche attraverso opere materiali e sicuramente gli occupanti del palazzo necessitavano urgentemente di aiuto che però può prendere forma in diversi modi: magari il tipo di aiuto ricevuto questa volta ha avuto effetti immediati, ma è comunque un’azione che sfida l’autorità e le leggi statali. Aiutare è per la Chiesa uno dei doveri fondamentali, così come sottostare alle leggi: con impegno bisogna conciliare le due esigenze sia perché la democrazia implica anche che la legge è uguale per tutti sia perché è necessario un intervento duraturo, che possa essere in linea con i principi legali e che possa garantire ai più bisognosi non solo qualche giorno di benessere, ma un periodo più lungo possibile. Inoltre uno dei fondamenti della Chiesa è quello di educare al rispetto e all’etica e con questo gesto forse è passato un messaggio di libertà eccessiva poiché alcuni occupanti potranno pensare che ogni qual volta siano in difficoltà essi possano essere esenti dal pagare. L’azione del cardinale è stata sicuramente un atto di coraggio e di carità che mette in risalto il suo buon cuore e soprattutto che fa emergere e conoscere a tutti alcune serie problematiche che però andrebbero affrontate anche con l’appoggio dello Stato e delle leggi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account