Penso che il cardinal Krajewski abbia agito in buona fede; questo ha provocato, però, varie reazioni, molti sono con lui e molti sono contro di lui. Sicuramente non dobbiamo dimenticare che nessuno è svincolato dalla legge, quindi è giusto che sia accusato per non aver agito correttamente. Ma si deve certamente riconoscere che il suo è stato un gesto di grande umanità e solidarietà, che approvo e rispetto. Ha messo al primo posto il prossimo e ha cercato di aiutarlo come meglio ha potuto, con grande coraggio e determinazione. Non so se sia giusto o sbagliato, ma so che sentendo la notizia un sorriso spontaneo ha rallegrato il mio viso, e vorrei sentire più spesso notizie del genere. Finalmente qualcuno ha cercato di aiutare i più deboli senza pretendere nulla in cambio, solo per il piacere di fare del bene. Queste persone non pagano né l’affitto né le bollette, ed è ingiusto per tutti quelli che con fatica lavorano e cercano di risparmiare per arrivare a fine mese con i soldi necessari. Penso però che aiutarli a rimettersi in pari sia il minimo, e che il resto stia a loro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account