È un dato di fatto che negli ultimi anni sta avendo un grandissimo successo lo shopping online e le ragioni sono diverse. Innanzitutto è molto più comodo perché naturalmente è possibile fare shopping da casa e per i più pigri questo non può che essere un pro; in secondo luogo la scelta è forse più ampia così come la possibilità di trovare le proprie taglie, inoltre gli articoli sono spesso scontati. Tuttavia ne stanno risentendo i negozi, che vengono sfruttati per provare abiti che poi non verranno mai comprati nella bottega stessa, bensì online. Per questo motivo alcuni negozi stanno iniziando a prendere provvedimenti, come far pagare circa 10 euro a coloro che provano i vestiti senza comprarli. Se da un lato capisco le loro ragioni, dall’altro non le approvo del tutto perché non mi sembra giusto nei confronti di chi vuole realmente fare shopping in quel negozio e che semplicemente non compra perché magari non trova la propria taglia o altro. In ogni caso le aziende online rispondono a loro volta con dei camerini virtuali, ovvero digitando le proprie misure viene creato un avatar che prova i vestiti per te. Si tratta sicuramente di un’idea brillante, ma non mi fiderei troppo, perché prima di comprare un qualsiasi indumento preferisco provarlo su di m

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account