Lo spreco alimentare è quella parte di cibo che ognuno butta poiché non viene consumato. Ogni anno in Italia si sprecano circa 6,6 tonnellate di cibo i motivi sono molti: principalmente perché un determinato cibo scade prima che lo si mangia e perché durante la produzione e la lavorazione la maggior parte del cibo viene consumato.

Spesso quando siamo in famiglia ci lamentiamo di quello che ci viene cucinato o ci lamentiamo perché quella cosa non ci piace ma non ringraziamo mai. Tutti coloro che hanno la possibilità di mangiare non dovrebbero continuare a lamentarsi ma ringraziare soltanto perché in molti paesi questa possibilità non c’è, molte persone farebbero di tutto per mangiare qualche avanzo o qualche scarto che noi invece buttiamo.

Con la tecnologia di oggi sono state create anche delle applicazioni per risparmiare il cibo, scambiando, donando e contribuendo contro lo spreco. L’app più utilizzata è Myfoody che raccoglie le offerte dei supermercati vicini al consumatore, permettendo di scegliere e programmare l’acquisto di cibi che si stanno avvicinando alla scadenza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account