Lo stereotipo più comune su noi ragazzi è il fatto che non ci piacciano le regole. Agli occhi degli adulti il ragazzo medio si presenta come un personaggio fuori dagli schemi, irrispettoso e irresponsabile.
Ma è ora che questo mito venga sfatato. Noi tutti nasciamo con un desiderio di libertà e di autogestione, che forse a volte viene esagerato e sfocia in atteggiamenti di superiorità ed egoismo. Per noi ragazzi, soprattutto in questo periodo della crescita, non è facile capire quando è possibile appagare questo desiderio, perciò lo consideriamo come un bisogno quotidiano e, in quanto tale, facciamo di tutto per soddisfarlo. L’ unico ostacolo che però troviamo davanti a noi è l’ adulto: genitore, insegnante o allenatore che sia. E allora ci sentiamo sfidati, quasi in dovere di andare contro ciò che ci viene imposto. Questo accade soprattutto all’ interno delle mura della scuola, dove a tenerci in riga non è qualcuno col quale ci sentiamo a nostro agio nel confidarci e col quale possiamo parlare in modo aperto come ad un genitore. La conseguenza però di questo nostro comportamento, che è quasi un “istinto di difesa”, è la severa autorità da parte dell’ adulto, che spesso va contro ciò che noi riteniamo giusto. Se però gli adulti si fermassero un attimo a pensare a ciò di cui abbiamo più bisogno noi ragazzi in questi casi, si renderebbero conto che non rispettiamo l’ autorità ma l’autorevolezza. L’ autorità infatti è vista come un comportamento esercitato da una persona che vanta una certa superiorità, mentre l’ autorevolezza si basa su fiducia e stima guadagnate da quella persona. Noi ragazzi prediligiamo un comportamento autorevole da parte di un adulto nei confronti del quale proviamo rispetto e a cui, di conseguenza, diamo retta.
Per concludere è quindi importante dire che noi ragazzi abbiamo un bisogno fondamentale delle regole in quanto ci affacciamo adesso alla vita e dobbiamo capire da qualcuno come viverla in modo civile, rispettando gli altri. Tutto ciò però da parte di adulti che si pongono al nostro stesso livello e si dimostrano comprensivi nei nostri confronti.

Asia Luciani

2+
avataravatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account