Per un buon funzionamento di una società civile , non può essere sottovalutato l’importantissimo concetto del rispetto delle regole. Le nuove generazioni trovano noioso e pesante sottostare a limitazioni, faticano ad accettare che certi comportamenti siano vietati o imposti e per alcuni di loro evaderle è un gioco stimolante che li fa sentire grandi. Per alcuni genitori è faticoso gestire un adolescente di oggi, spesso impongono la lo loro volontà con la forza, non riuscendo a stabilire un rapporto costruttivo attraverso regole chiare, dei no motivati e con una decisa autorevolezza. La regola serve al ragazzo per orientarsi e camminare più ordinato in un mondo sconosciuto, usandola come forma di educazione e rispetto per tutto ciò che lo circonda, definendo dei punti fermi lasciandogli il suo margine di autonomia. Il contrasto nell’adolescente è fisiologico, dentro ogni restrizione cercherà sempre il conflitto, sta nella capacità dell’adulto capire la strategia da usare per ottenere un risconto positivo. Osservare le regole secondo me, non solo può evitare conseguenze negative, ma porta benefici, dovremmo pensare che alla regola come a uno spunto di riflessione, a una linea guida da usare per una civile convivenza. Secondo me la chiave è negoziare.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account