È risaputo, il rapporto scuola-tecnologia non è dei migliori. I giovani continuano ad utilizzare senza freno i telefoni: ormai non possono farne a meno. I dati raccolti nell’ultimo anno dimostrano che gli adolescenti utilizzano il telefono, o altre apparecchiature tecnologiche, per 10 ore al giorno nella media. Anche a scuola il loro utilizzo è incontrollabile, e nell’ultimo periodo sono tanti i telefoni sequestrati e i genitori convocati a causa di questi “piccoli reati”.

Nonostante il Ministro della Pubblica Istruzione, nel lontano 15 Marzo 2007, abbia vietato completamente l’utilizzo dei cellulari a scuola, lo stesso continua ad influenzare negativamente i giovani, tramite distrazione propria e altrui. Non si può certo dire che tutti utilizzino il telefono negativamente, ma di fronte ai dati precedentemente citati non si può mettere in dubbio che ormai la curiosità di scoprire il mondo che caratterizzava gli alunni è, o sembra, sparita completamente.

Dubito che qualcuno in questa generazione (se non qualche raro caso) riesca davvero a rinunciare a qualsiasi apparecchiatura tecnologica per ore. Infatti, neanche a scuola questo suo utilizzo sembra arrestarsi.  Mi sembra inutile dire che con delle limitazioni l’utilizzo del telefono in classe non sarebbe scorretto, tuttavia le problematiche presenti oggi eliminano ogni possibile via di mezzo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account