Dall’ Italia partivano anche per lunghi viaggi  migliaia di emigrati con la valigia di cartone,per procurarsi anche solo da mangiare. Alcuni andavano negli Stati uniti,altri nell’America Latina. Si è avuta una percentuale alta  di migliaia di espatri,che partivano soprattutto dal Sud Italia al Nord. Oggi però siamo in un mondo nettamente diverso. Nell‘ultimo periodo si è dedotto che non solo i ragazzi del sud emigrano ma scappano anche  i ragazzi del Nord,non appena possono,tanto più se è di buona famiglia. La cosa più sorprendente e che a partire sono ragazzi già laureati,in particolare dalla Lombardia. Si dirigono verso la Germania, la Svizzera, il Regno Unito,la Francia e il Brasile. Andare in un’altra città è una cosa bella e nuova per tutti i ragazzi,però c’è da dire che si rinuncia al proprio paese. Non tutti decidono di partire per non tornare mai più. Poter vantare una esperienza di lavoro fuori dall’Italia da un vantaggio competitivo anche a chi decide di rientrare a casa.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account