La situazione odierna in Iran è incandescente. Le dinamiche che si sono susseguite nell’ultimo mese hanno profondamente colpito la popolazione iraniana. Infatti, l’iniziale scintilla si è avuta con l’uccisione del generale Khomeini, da parte d’un raid comandato dal presidente americano Trump. Da qua si sono susseguite diverse azioni, pertanto che si pensasse all’iniziale scenario d’un ulteriore conflitto mondiale. L’ultima per ordine è stato l’abbattimento dell’aereo civile da parte dello stato dell’Iran. Lo stesso, dall’iniziale negazione del fatto, dinnanzi le prove ha ammesso di aver ucciso, erroneamente, le circa 130 vittime civili di quell’aereo.

Tutte queste difformi dinamiche hanno fatto scaturire nella gioventù iraniana un profondo sentimento di soppressione verso lo stato. Infatti, ultimamente, ci son innumerevoli scontri studenteschi. Essi, infatti, chiedono inizialmente la verità di quell’indescrivibile errore commesso, e, a susseguire, difformi richieste.

Quindi, oramai, in Iran la situazione sta dilagando miseramente; nella speranza che si trovi un punto d’accordo e che si ritorna ad un ormai illusionistica pace.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account