Di recente il mondo dello sport ha vissuto una perdita di valore inestimabile, un vuoto che non può in nessun modo essere colmato, ci ha infatti lasciato il 26 gennaio scorso Kobe Bryant, la leggenda NBA 41enne nonchè quarto marcatore più forte al mondo che con il suo talento e la sua persona ha senza ombra di dubbio fatto la storia. La tragedia che in molti non hanno tardato a riportare sarebbe avvenuta in seguito ad un guasto sull’elicottero che trasportava Kobe e altri ospiti, schiantandosi e portando via per sempre la vita di tutti coloro che vi erano a bordo, compresa la figlia di Gianna Bryant. In molti hanno voluto fare un ultimo saluto come si deve andando ad approfondire la vita del grande cestista, e ci hanno potuto riportare alcune informazioni interessanti. A quanto pare Kobe ha passato gran parte della sua infanzia in Italia, dove è cresciuto con suo padre, giocatore di altrettanto talento, fra i migliori dell’epoca in Italia. Crescendo ha da subito mostrato la sua passione irrefrenabile per il basket e il suo talento non ha tardato a farsi vedere, è cresciuto a Reggio Emilia, dove ha trovato dei compagni e amici che non ha mai dimenticato, così come loro. Insomma, ci sarebbe molto altro da dire, ma ciò che davvero conta, e che noi tutti possiamo ricordare non ora, ma per sempre, una persona che ha saputo diventare icona a livello mondiale non soltanto per il numero dei suoi canestri, ma soprattutto per il talento e la passione che lo hanno sempre caratterizzato rendendolo giocatore e padre perfetto. Una leggenda che ha lasciato la terra ma abiterà per sempre i nostri cuori.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account