Chi era Kobe Bryant? È stato il giocatore di basket più famoso nel NBA. La sua è una storia particolare; cresciuto in Italia seguendo il papà, che ha giocato in diverse squadre di pallacanestro italiane, si trasferisce poi in America dove diventa il cestista più forte del campionato di basket americano. Kobe, soprannominato Black Mamba, è stato un esempio per molti ragazzi, per l’impegno, la passione e l‘ossessione che metteva nel suo lavoro. La sua morte, avvenuta il 27 gennaio 2020, a causa di un incidente in elicottero, ha sconvolto l’intero mondo sportivo e non solo, perché con lui, oltre ad altre sei persone, ha perso la vita anche la figlia Gianna-Maria di tredici anni, futura promessa del NBA rosa, che voleva portare avanti la passione del padre.

Kobe è stato un grande campione, ed ha saputo mantenere l’umiltà e la voglia di imparare, sin da quando giocava da ragazzino sui nostri campi italiani, cercando di rubare qualcosa a tutti i giocatori che erano stati grandi avversari del suo papà.

“Kobe Bryant ha influenzato molte generazioni, grande uomo anche fuori dal parquet, intelligente, appassionato, una bravissima persona e nel basket era unico per come sapeva applicarsi” così parlava di lui il grande Meneghin.

È uno di quei “grandi” che su questo mondo ha lasciato il segno, e che continuerà ad influenzare generazioni di giovani cestisti.

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account