Da quasi un mese su tutti i mezzi di comunicazione compresi i social, si parla del corona virus, una quantità enorme di notizie si susseguono e si fa fatica a distinguere quelle vere e quelle così dette “fake”; tutto questo ha creato molta confusione producendo gesti di totale ignoranza anche sul nostro territorio. Abbiamo saputo di diversi casi di isolamento di bambini cinesi a prescindere dal fatto che non siano stati in Cina negli ultimi mesi, questo è il rischio che si corre quando non ci si informa da fonti attendibili. In effetti mentre sto scrivendo in Italia si sta diffondendo il virus e contrariamente a tutto quello che è stato detto sul chiudere le frontiere e i porti, da una parte politica del nostro paese, probabilmente a portare il contagio in Italia è stato un manager italiano dal ritorno di un viaggio in Cina. Oltretutto da quello che si sa fino ad oggi della malattia, pota alla morte soltanto pazienti che presentano giù un quadro clinico compromesso mentre le persone guarite sono oltre il 90% dei casi infetti.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account