In questo periodo, dall’inizio della diffusione di questo virus definito “Coronavirus” o “COVID-19”, il mondo vive nella completa tensione e ansia. Per noi italiani sembrava difficile che un virus del genere potesse arrivare e fare un devasto, invece, ciò che si pensava fosse solo follia, ora è realtà. Dall’inizio del contagio molti giornali e telegiornali ne hanno parlato per, ovviamente, mettere al corrente tutte le persone delle varie problematiche che si possono riscontrare con annesse prevenzioni per evitare la diffusione. Purtroppo parlando continuamente di esso, si è creata un’enorme confusione e ansia a causa di continui inutili allarmismi misti a notizia fake. Negli ultimi giorni il governo ha deciso di prendere delle contromisure per fermare ciò, ma niente è servito perchè la maggior parte da poca importanza a questa situazione e continua la loro vita come se nulla fosse. Questo comportamento non porta ad un miglioramento ma a un continuo peggioramento. Dovremmo riflettere accuratamente su questa situazione e sfruttare questo momento dove siamo obbligati a rimanere a casa per poter riordinare le idee e darsi una bella sistemata oppure parlare con amici e familiare lontani, rendiamo ciò una cosa a nostro favore. Tutti noi dobbiamo unirci, non creare altro inutile panico e altrettante chiacchiere futili, l’importante adesso è restare a casa. Solo con la collaborazione riusciremo a uscire da questo periodo buio. Una cosa è certa, ci rialzeremo con difficoltà ma torneremo più forti di prima, più uniti che mai.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account