Il coronavirus è la minaccia del nuovo millennio , definito da alcuni come peggio del terrorismo. Negli ultimi 7 giorni l’Italia è entrata in stato di allerta ; stiamo vivendo una delle più grandi emergenze sanitarie degli ultimi decenni ma lo stato Italiano sta facendo il possibile per limitare il contagio . Oggi sono stati stanziati 25 miliardi di euro che saranno utilizzati per fronteggiare l’emergenza .

Visto il numero dei contagi ,l’Italia è a corto di infermieri e per tanto alcune università hanno deciso di approvare delle “lauree anticipate “ per permettere ai giovani di mettersi subito in discussione per salvare il paese . Il governo Italiano sta affrontando con grande serietà questa grave situazione , emendando quasi giornalmente nuove indicazioni da seguire per limitare il contagio , purtroppo molti decidono di non attenersi alle normative stabilite rifiutando quindi il periodo di quarantena .Nella notte fra domenica e lunedì, il governo ha chiuso completamente la regione Lombardia vietando quindi a chiunque di entrare o uscire per limitare il diffondersi del virus e le conseguenze sono state immediate ; l’ultimo intercity notte diretto verso sud è stato presso d’asssalto dai meridionali fuorisede che hanno deciso di fuggire dalla “zona rossa “. Il giorno seguente però, il titolo di “zona rossa “ è stato diffuso in tutto il paese ma ormai il danno era fatto . Il rischio maggiore è che il virus sia arrivato anche a sud che fin quel momento stava più o meno resistendo . Se il meridione dovesse subire un contagio analogo a quello verificatosi in Lombardia , la situazione diventerebbe molto più drammatiche poiché molte regioni non sono in grando di fronteggiare una tale emergenza sanitaria .È estremamente importante attenersi alle misure emanate dal Governo e raccolte nel decreto “ Io resto a casa” poiché questo è l’unico modo per combattere il nemico coronavirus .

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account