Tutti speriamo che questa brutta epidemia finisca prima possibile. Ma ci siamo mai chiesti cosa succederà dopo? Sarà così facile ripartire da zero? Il ministro Conte ha detto che dobbiamo procedere con cautela, cercando di essere sempre ligi al dovere. Come ben sappiamo i bar e i ristoranti saranno gli ultimi ad aprire; ma non abbiamo mai considerato le spiagge. Un paese caldo come il nostro è sempre meta di vacanze di numerosi turisti; avremo la possibilità di andare a mare? Si sta pensando a varie ipotesi su come permettere di stare sotto l’ombrellone senza infrangere le norme a salvaguardia della nostra salute. Un’idea avanzata da una struttura ricettiva romagnola riguarderebbe la possibilità di isolare gli ombrelloni con il plexiglass. In pratica, intorno all’ombrellone verrebbero eretti dei box trasparenti con pareti in plexiglass e profili in alluminio, di 4,5 metri per lato con un “accesso” da un metro e mezzo di ampiezza. L’idea nasce con il duplice scopo di proteggere gli ospiti ma anche per far partire le attività estive che si stanno avvicinando. Insomma, garantire la sicurezza degli occupanti ma ricominciare a far circolare le persone in “quasi” libertà. Per ora questa è solo un’idea, ma sono state avanzate tantissime proposte atte a far ripartire subito l’economia e, soprattutto per i ragazzi, terminare con questo isolamento nell’approssimarsi dell’estate. Speriamo che trovino un buon rimedio e che tutto questo finisca.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account