Qualche giorno fa una società del gruppo Virgin, fondato dal miliardario britannico Richard Branson, ha testato in Nevada per la prima volta il treno “Hyperloop” con due passeggeri a bordo. Si tratta di un treno supersonico che può arrivare a una velocità di 1000km/h, basato sul principio della levitazione magnetica, il quale, permette di eliminare le ruote e consente di ridurre gli attriti con i binari, come il Maglev giapponese, che, mediante questa tecnologia, raggiunge i 600km/h. La differenza sostanziale tra questi due mezzi consiste nel fatto che l’Hyperloop percorrerebbe una lunga galleria, che garantirebbe una pressoché totale assenza di attrito con l’aria e quindi velocità ancora maggiori. In futuro, grazie a questo treno supersonico, si potranno percorrere lunghe distanze in tempi brevissimi, come la tratta Torino-Milano in soli sette minuti, e, in scala mondiale, questo treno potrebbe andare anche a modificare il trasporto di merci in tutto il globo. Tale progetto richiederà naturalmente ancora alcuni anni di lavoro prima di poter essere utilizzato, poiché bisogna tener conto di numerose norme di sicurezza, per via dell’elevata accelerazione, e sono necessari spazi molto ampi per poter costruire queste gallerie, che potrebbero essere anche criticate in futuro a causa dell’impatto sull’ambiente. Inoltre, è molto probabile che, soprattutto all’inizio, questi viaggi supersonici avranno costi molto elevati, a causa delle spese di costruzione, e perciò saranno limitati a un ristretto numero di persone. Nonostante ciò, il test effettuato in questi giorni ha dato prova del fatto che questo mezzo di trasporto, che cambierà notevolmente i nostri viaggi, non è poi così lontano e futuristico.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account