“Per divin fato, chè la donna è ’l massimo/ di tutti i mali che da Giove uscirono” scrive il poeta Semonide nella Satira contro le donne. “Io iudico bene questo, che sia meglio essere impetuoso che respettivo, perché la fortuna è donna: ed è necessario, volendola tenere sotto, batterla e urtarla” afferma il celebre Machiavelli nel XXV capitolo de Il Principe.

Il mondo da cui veniamo è assolutamente maschilista. Da sempre la donna è stata disprezzata, ritenuta inferiore. Nonostante la lunga lotta del femminismo, iniziata nel XIX secolo, che ha garantito in molti Paesi del mondo una certa parità di diritti, ancora oggi grande è la discriminazione nei confronti delle donne. Basti pensare alla misoginia all’interno del mondo degli scacchi, raccontato nella serie Netflix “La regina degli scacchi”. O si pensi anche all’Iran, dove, a partire dalla rivoluzione Islamica del 1979, le donne a causa del regime Teocratico vigente sono costrette, a partire dai nove anni, a indossare il velo, non possono lasciare scoperti né polsi né caviglie. Ma non solo in luoghi che sembrano tanto lontani dalla nostra realtà. In Italia per esempio la partecipazione femminile al mercato del lavoro è nettamente inferiore a quella maschile e esistono  in molte circostanze gap salariali per solo a causa del genere.

Negli ultimi tempi stiamo comunque assistendo a una lenta affermazione della parità di genere grazie a importanti figure femminili nel mondo. Esempi di grandi donne dei nostri tempi sono Kamala Harris, che da poco è diventata la prima vicepresidente donna degli USA, o la giovane Greta Thumberg, che è riuscita nel corso del 2019 a smuovere tutto il mondo sul problema ambientale, o Judit Bolgàr, giovane campionessa di scacchi, o ancora Fabiola Gianotti, italiana direttrice del CERN  di Ginevra ormai dal 2014.

 

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account