Tutti gli appassionati di fantascienza e spazio lo conoscono: l’enorme radiotelescopio Arecibo, il più grande al mondo fino al 2016, è purtroppo definitivamente giunto alla fine della sua esistenza. Ormai infatti non è più possibile riparare i gravi danni alla struttura e alla parabole causati dal passare degli anni e resi definitivamente irrimediabili dal terremoto dello scorso gennaio: i rischi che la struttura crolli sono troppi e demolirlo prima che ciò accada sembra la scelta migliore. Grande lutto nel mondo della scienza e della fantascienza  poiché non è da dimenticare il ruolo che questa struttura ha avuto; nel 1974 da qui venne lanciato nello spazio un disco d’oro con sopra incise informazioni sul genere umano e musica in codice binario come messaggio per eventuali forme di vita intelligenti extraterrestri (progetto SETI). Inoltre il radiotelescopio è stato il set di film cult del genere fantascientifico come “Contact”, incentrato proprio sul contatto con forme di vita aliene, è apparso in un episodio della serie “X-files”, un classico dell’intrattenimento anni ’90 a tema mistero . Oltre che per la sua importanza nel mondo scientifico per le grandi ricerche svolte,  il radioscopio verrà sempre ricordato anche come simbolo della cinematografia fantascientifica e dell’innata curiosità degli umani verso lo spazio.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account