Che cos’è la privacy? É il diritto di tutti gli esseri umani, ad avere una vita privata. Però spesso questo diritto viene violato.

Quando premiamo inconsapevolmente il tasto “accetta” dei cookies che appaiono appena entriamo in un sito Internet non ci rendiamo conto che acconsentiamo in un certo modo alla violazione della nostra privacy.

Al giorno d’oggi, un gran numero di persone utilizzano l’app “WhatsApp” che ci fa comunicare in tempo reale. All’interno della piattaforma, ci sono tutti i nostri dati e i nostri messaggi. É notizia recente che dall’8 febbraio 2021 questi verranno condivisi con Facebook, altra piattaforma molto diffusa. Entrambe le applicazioni appartengono a Mark Elliot Zuckerberg, che diventerà proprietario di tutti nostri dati personali e avrà il potere di venderli a chi meglio crede. Così facendo la nostra privacy sarà violata. Per questo motivo molti utenti stanno fuggendo da whatsapp e stanno approdando ad app alternative come Telegram e Signal.

Questa notizia dovrebbe farci riflettere su due questioni. La prima è come proteggere e tutelare la propria privacy, la seconda è su quanto il mondo della tecnologia sia invasivo nella nostra vita e come sia semplice rubare informazioni private.

C’è ancora qualcuno di cui ci possiamo fidare?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account