Il covid-19 è stata ed è tuttora una vera e propria pandemia in quanto ha colpito quasi tutte le aree del pianeta con effetti più o meno devastanti. I vari Paesi del mondo hanno fronteggiato il contagio in modi molto diversi che trovano le radici nelle differenti culture delle popolazioni. 

Secondo i dati riportati, in Paesi come quelli dell’America centro – settentrionale, si è verificato un numero molto maggiore di casi positivi rispetto a nazioni come il Giappone, nonostante quest’ultimo si trovi geograficamente molto più vicino alla Cina, epicentro del contagio. Sicuramente tale fatto è profondamente influenzato dalle abitudini e dalle tradizioni delle diverse popolazioni. Nei luoghi citati per primi le persone sono abituate al “contatto fisico”, alle zone affollate, alle feste e alle grandi cerimonie con decine di persone: i cosiddetti assembramenti, per utilizzare il lessico adeguato alle circostanze. In uno stato come il Giappone, invece, già prima della pandemia era nell’uso comune l’indossare la mascherina e tradizionalmente le persone non sono solite al contatto fisico se non all’interno del ristretto nucleo familiare. 

Senza dubbio però, a causa della situazione che stiamo vivendo, anche negli altri Paesi del mondo si sta diffondendo l’abitudine di indossare costantemente dispositivi di sicurezza e di evitare di accostarsi troppo alle altre persone e sono in molti coloro che riferiscono di non sentirsi più neanche a loro agio senza l’utilizzo della mascherina. Chissà, forse a causa della pandemia, entrerà a far parte anch’essa della nostra cultura. 

 

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account