Paese che vai usanza che trovi, il Giappone di certo ne ha una che più di tutte si è rivelata essere utile in quest’epoca pandemica. Se in Italia la popolazione si contraddistingue per un forte senso di unione, prediligendo le grandi cene sia in famiglia che con gli amici, nel paese nipponico il tempo libero viene da tempo passato volentieri anche in autonomia. Il radicato uso della mascherina nella terra del sol levante è divenuto ormai una consona abitudine già dagli inizi del secolo scorso, diversamente gli italiani che subiscono i contraccolpi del virus ogni giorno di più sono spesso costretti a fare ritorno a casa per prendere la mascherina. Due modi di vivere distanti quasi tanto quanto i chilometri che ci separano, se i giapponesi quasi per un riflesso involontario sono portati ad indossare la mascherina indipendentemente dalla morsa del virus, gli italiani, invece, per tutt’altro automa fanno fatica a rinunciare alla convivialità. Questi due diversi modi di affrontare la pesante situazione pandemica non dovrebbero però stupire, infatti, già da prima dell’avvento del virus ambedue le nazioni si caratterizzavano per un ben preciso stile di vita. Il buon vivere italiano, spesso stereotipato, è stato da sempre grande orgoglio degli italiani che non disprezzavano di certo i giudizi positivi del resto del mondo, affascinato da questo stile di vita tutto mediterraneo.  D’altro canto però il modello nipponico si è rivelato più che mai efficace in termini di numeri, quasi come si allenasse da tempo a fronteggiare l’emergenza che si ha mutato la quotidianità, senza però straordinari cambiamenti rispetto alla vita di tutti i giorni. Quel che è certo è che prima o poi l’emergenza pandemica dovrà necessariamente finire e se da un lato gli italiani avranno imparato ad obbedire con un po’ più di rigore, dall’altro non avranno di certo disimparato quel modo tutto italiano di vivere, molto distante dalle misure a cui si deve, ahimè, ottemperare oggi giorno. 

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account