Nonostante più volte sia stato detto come una pandemia come quella che stiamo vivendo fosse un evento prevedibile, è ormai indubbio che una grande differenza nel come essa è stata gestita e ha lasciato conseguenze è stata determinata da alcune “abitudini culturali”. A differenza di altri Paesi, infatti, il Giappone, nonostante la vicinanza geografica con la Cina, è stato in grado di gestire la pandemia senza riportare dati troppo allarmanti in quanto a vittime e contagi. Basti infatti considerare i suoi morti, solamente 7000 in confronto ai 95.000 dell’Italia. La spiegazione su questa capacità del Giappone di “domare” il Covid, risiede quasi interamente nelle abitudini radicate nella cultura giapponese per quanto riguarda le interazioni sociali. La mascherina, ad esempio, non è un nuovo accessorio per i Giapponesi: per loro, infatti, è questione di rispetto utilizzarla in ambienti pubblici o privati quando si contrae una malattia infettiva come un semplice raffreddore. Ma questo non è l’unico motivo per cui indossare una mascherina secondo questo popolo: è infatti ormai interiorizzato da parte della popolazione il fatto che le mascherine proteggano la salute, non solo da malattie, ma anche da inquinamento urbano o altri corpi potenzialmente dannosi nell’aria. Per questo, la mascherina, oltre ad essere un manifesto di fiducia nella scienza, è stata ormai integrata come un vero e proprio capo di abbigliamento nel guardaroba nipponico. In Giappone, inoltre, il contatto fisico è quasi scoraggiato come atto di socialità, al punto che abbracciare qualcuno per strada è addirittura ritenuto inappropriato. Sebbene agli Italiani, abituati ad abbracciare e baciare anche cugini di terzo grado mai visti, possa sembrare quasi triste, in questo caso avere grande rispetto e consapevolezza degli spazi personali altrui è stato determinante per poter contenere la diffusione e gli effetti di un virus che colpisce proprio la socialità. E’ indubbio che, in futuro, anche popolazioni che per ora non hanno ancora interiorizzato queste regole di prevenzione insegnate dalla cultura giapponese dovranno abituarsi ad uno stile di vita piuttosto diverso, poiché sembra inimmaginabile poter tornare a quella che era la normalità, anche nei gesti quotidiani.

 

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account