Col passare degli anni l’uomo è destinato ad evolversi e di conseguenza anche la sua mentalità e cultura. Viviamo in un’era prettamente tecnologica, in cui tutto è a portata di click. Ormai il cellulare sostituisce una chiacchierata o uno sguardo, l’ipod una semplice radio e internet il dizionario o l’enciclopedia. Non sto qui a dire se sia giusto o meno, poiché tutto ciò è un dato di fatto.
Come ben sappiamo, l’Italia versa in condizioni economiche a dir poco disastrose e la disoccupazione giovanile è a livelli altissimi. Secondo alcune ricerche, il lavoro che offrirà maggiori opportunità e che sarà il più ricercato per quest’anno, appartiene al mondo di internet. Tra questo troviamo ai primi posti i settori dei social media e della sicurezza informatica, soprattutto per i numerosi attacchi informatici che si stanno verificando. Questa è una buona notizia per chi sogna di lavorare con mouse, led, schermi e tastiere, però bisogna puntualizzare che tali impieghi sono talvolta poco retribuiti. Quando penso a cosa vorrei fare da “grande”, l’idea dell’informatico non mi balena in testa. In questo caso mi definisco una ragazza “vecchio stampo”: non amo passare la maggior parte del mio tempo accompagnata dalla tecnologia, anche se essa è ormai diventata parte integrante delle nostre vite e non possiamo farne a meno. Mi piace fantasticare su un futuro in cui ci saranno più sguardi, abbracci, chiacchierate e passeggiate al tramonto, piuttosto che numerose chat su WhatsApp. Un futuro in cui si usufruisce di ogni momento a disposizione per stare in compagnia della nostra famiglia e degli amici, con i cellulari in tasca. Forse dovrei ascoltare di più mio nonno quando mi dice: “Il mondo continua a girare e tu stai ferma a controllare la posta elettronica.”

0
1 Comment
  1. filo00 3 anni ago

    Ciao @melania11 dalla redazione Cervelli in fuga! Ho letto il tuo articolo e mi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account