Una scuola è un’istituzione destinata all’educazione e all’istruzione di studenti e allievi sotto la guida di varie tipologie di figure professionali appartenenti al settore dei lavoratori della conoscenza.Il termine deriva dalla parola latina schola, derivata a sua volta dal greco antico σχολεῖον (scholèion), da σχολή (scholḗ). Il termine greco significava inizialmente “tempo libero”, per poi evolversi: da “tempo libero” è passato a descrivere il “luogo in cui veniva speso il tempo libero”, cioè il luogo in cui si tenevano discussioni filosofiche o scientifiche durante il tempo libero, per poi descrivere il “luogo di lettura”, fino a descrivere il luogo d’istruzione per eccellenza.
E’ inutile dire che le cose noi giovani le vediamo in modo diverso dagli antichi greci. Loro passavano i loro tempo libero a scuola, quindi era come un hobby, invece noi dobbiamo andare a scuola e i nostri hobby sono ben diversi. Insomma la cultura ci è stata imposta, ed è giusto che sia così, ma forse ci stiamo dimenticando che la scuola potrebbe essere un piacere se i professori eviterebbero di stressare gli studenti più del dovuto. Gli insegnati devono ricordarsi che siamo persone con dei limiti oltre che degli studenti. Un modo per evitare un po’ di stress sarebbe quello di evitare i compiti per la domenica, dato che è il nostro unico giorno libero. Ma presuppongo che quando i docenti capiranno questo, il ventunesimo secolo sarà passato da molto.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account