Spesso la scuola per un adolescente può risultare stressante e i fattori sono molteplici. E’ il periodo in cui avvengono grandi cambiamenti, sia a livello ormonale che emotivo, connotati da frequenti sbalzi d’umore. La scuola occupa la maggior parte del tempo, ma sovente si è troppo assorbiti dai propri pensieri e tutto o quasi viene visto sotto una luce diversa, tendenzialmente negativa. Lo stress può scaturire da un brutto voto, dal timore dei richiami dei genitori, ma anche per la mancanza di autostima. Basta poco per demoralizzare uno studente e scardinarne l’equilibrio, già oscillante: il fatto di non riuscire a dedicare il tempo necessario allo studio, talmente assorbiti dai propri impegni e la svogliatezza, o la difficoltà nel metodo di studio che impediscono di raggiungere un obiettivo soddisfacente. A volte dipende anche dai professori e dal tipo di approccio che hanno nei confronti degli studenti: la capacità di comunicazione e la conoscenza della propria disciplina, unite al grado di coinvolgimento che riescono a suscitare negli alunni. Occorre inoltre considerare che all’interno del gruppo classe si innescano delle dinamiche in base alle quali c’è chi teme il confronto ed il giudizio degli altri, sentendosi inadeguato.

0
1 Comment
  1. miristella 4 anni ago

    Ciao, kettyluru! Il tuo elaborato

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account