La scuola è un luogo dove si dovrebbero imparare nuove materie e discipline, un posto dove i ragazzi dovrebbero istruirsi per diventare un giorno adulti con la testa sulle spalle. Ma se si pronuncia la parola scuola davanti a un giovane, la prima cosa che si nota è il sorriso che se ne va, e lo stress prende il sopravvento. La maggior parte degli studenti infatti odia profondamente la scuola, e a parte una piccola fetta, non esiste ragazzo che la mattina alle 6.30 si svegli col sorriso e felice di andare a scuola. Tralasciando il fatto che le lezioni iniziano troppo presto, viene spontaneo porgersi una domanda: perché i ragazzi odiano o comunque disprezzano la scuola? Niente di più semplice. Se chiedete ad un ragazzo qual è il motivo di questo suo rapporto travagliato con la scuola, quasi sicuramente risponderà che il merito è principalmente dei compiti per casa. Questi maledetti esercizi occupano la maggior parte del tempo libero, costringendoci a passare in casa intere giornate. I compiti quindi sono il motivo principale, ma anche le verifiche non scherzano… L’ansia pre-verifica dà infatti un grande contributo allo stress totale, e insieme ai compiti a casa forma il duetto perfetto per far impazzire gli studenti. Inutile dire quindi, che per diminuire lo stress, sarebbe necessario diminuire drasticamente o, meglio, togliere del tutto il lavoro da fare a casa. Intere generazioni di studenti hanno creduto in questo ideale, ma per ora sembra che la sua realizzazione rimanga solo un’utopia. E nella speranza che gli esercizi per casa vengano aboliti… vado a fare matematica.

0
1 Comment
  1. miristella 3 anni ago

    Ciao, Fabio 2000!
    Hai scritto un ottimo elaborato, molto gusto, ben strutturato e privo di errori di alcun genere. Ho apprezzato tantissimo la conclusione, davvero originale e divertente! Sono d’accordo inoltre con quanto hai scritto; senza dubbio i compiti a causa hanno una buona responsabilit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account