Negli ultimi tempi si è sentito parlare di alcune statistiche che riguardano principalmente il livello di “amore” nei confronti della scuola da parte degli adolescenti. Le percentuali sono varie e si differenziano ancor di più fra ragazze e ragazzi. Ovviamente c’è a chi la scuola piace e a chi non piace. Molti non sopportano la scuola perché la reputano un vero e proprio stress e in parte hanno completamente ragione. Sono del parere che la scuola diventi un vero e proprio stress non appena si avvicinano gli ultimi mesi che precedono l’estate, mesi in cui ci sono molte verifiche scritte e orali e in cui la mole di compiti aumenta a dismisura. Penso che chiunque si senta stressato in questo periodo ma una maniera per rimediare a tutto questo la possiamo trovare. Sicuramente un buon metodo per evitare di subire troppo stress e pressioni sarebbe quello di ridurre la quantità di compiti ad una quantità più ragionevole, distribuire verifiche scritte e orali equamente in tutto l’anno ed evitare di assegnare tantissime pagine da imparare per non farci pesare anche le cose più semplici. Rimango comunque dell’opinione che nonostante tutto questa quantità di compiti ci tornerà utile per apprendere meglio in futuro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account