La scuola è un mondo con cui, noi studenti, veniamo a contatto ogni giorno. Spesso non è sempre

apprezzata, anzi, nella maggior parte dei casi viene odiata. Questo perché noi adolescenti preferiremmo

di gran lunga uscire con gli amici a divertirci, piuttosto che stare a casa seduti a studiare e a fare i

compiti. Però la scuola ci aiuta a crescere, ci insegna a compiere scelte e ci prepara ad un futuro

lavorativo sempre più prossimo. O almeno dovrebbe. Questo non succede in tutte le scuole a causa di

un sistema di insegnamento sbagliato. E non è colpa dei professori, ma di chi sta al governo, che non

investe abbastanza per l'istruzione dei giovani e non ha interesse a migliorare l'educazione scolastica.

Spesso, quindi, la scuola è sinonimo di stress. Bisogna essere a scuola presto la mattina, anche se varie

ricerche neuroscientifiche hanno dimostrato che il cervello dei ragazzi non funziona perfettamente

prima delle dieci. Bisogna stare seduti per circa cinque o sei ore al giorno, anche se alcuni studi hanno

provato che stare seduti troppo a lungo danneggia la salute e le capacità cognitive. Bisogna studiare

materie che non interessano alla maggior parte degli studenti, senza aver la possibilità di scegliere,

perché la somma delle conoscenze culturali deve raddoppiare ogni anno. Ci fanno credere che per

ottenere il massimo dei risultati dobbiamo competere tra noi, anche se la maggior parte dei progressi

sono stati frutto di una collaborazione.

Mi piacerebbe che esistesse l'insegnamento personalizzato, in base alle capacità di ogni alunno e dei

suoi interessi, mi piacerebbero anche aggiornamenti sui libri di testo, che spesso trattano cose superate.

Inoltre, sarebbe bello avere un'ora a settimana per discutere di quello che accade nel resto del mondo,

per informarsi e per creare opinioni e dibattiti.

Credo che siamo nati per imparare cose nuove e per porci continuamente domande; a volte, basta solo

stimolare un po' il nostro interesse per scoprire in ogni alunno le sue potenzialità nascoste.

0
1 Comment
  1. miristella 4 anni ago

    Ciao, saracaliari!
    Hai scritto un ottimo elaborato, ben strutturato, interessante, molto chiaro e privo di errori di alcun genere, anche se la spaziatura tra i roghi rende la lettura pi

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account