Sin dal primo giorno di lezioni a settembre, tornati dalle vacanze, ogni studente che si rispetti inizia il countdown per sapere quanti giorni mancano alla fine della scuola, alcune volte segnandosi anche i numeri sul diario. Questa fretta di tornare in vacanza che è tipica della maggior parte degli alunni italiani è dovuta alla nostalgia del relax e al troppo stress che si accumula durante l’anno.
La scuola potrebbe essere considerata come un luogo bello e divertente dove si possono conoscere tante persone e affrontare con loro un percorso di crescita e apprendimento, ma l’eccessivo numero di interrogazioni e verifiche concentrate tutte nello stesso periodo, le lezioni a volte poco coinvolgenti e i tanti compiti a casa non permettono di apprezzarla al meglio. I dati dell’Oms (l’Organizzazione Mondiale della Sanità) infatti rivelano che la percentuale di ragazzi italiani amanti della scuola è molto bassa, circa il 10%, mentre quella di coloro che vivono l’anno scolastico in modo stressante è circa del 60%, un dato davvero spaventoso.
Da parte degli studenti manca certamente un metodo di studio adeguato e la capacità di organizzarsi nel tempo libero a casa, cosa che porta ad un accumulo di compiti e interrogazioni da affrontare nello stesso periodo; per questo problema la scuola potrebbe certamente organizzare delle lezioni all’inizio del liceo per dare ai ragazzi un buon metodo che gli permetta di affrontare al meglio la loro carriera scolastica.
Sicuramente ci vuole impegno, perché senza di quello non si va da nessuna parte, e mai arrendersi di fronte problemi e agli insuccessi scolastici, perché anche i grandi del passato come Steve Jobs, Albert Einstein e Alessandro Manzoni hanno incontrato delle difficoltà, ma non hanno desistito nonostante venisse detto loro “non si applica”. Ognuno è un genio, come dice Einstein, ma se si giudica un pesce per la sua abilità di arrampicarsi sugli alberi questo passerà tutta la vita a reputarsi stupido.

0
1 Comment
  1. nicotiri 4 anni ago

    Ciao,
    bel post, complimenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account