Ci sono tante cose che penso quando sento la parola scuola, ma la prima di tutte è: “Oh no! Chissà come andrò! Che voti prenderò !?” Ecco, a mio parere ciò non dovrebbe accadere nonostante sia io la prima a farlo. Ciò è una chiara dimostrazione che noi studenti siamo stressati dalla scuola solo sotto questo punto di vista, ma è anche lecito perché abbiamo degli obiettivi da raggiungere e per farlo dobbiamo impegnarci, però la scuola come istituzione non è stressante!
Nel mio caso personale provo molta soddisfazione quando prendo un bel voto, però chiunque ne sarebbe contento, il problema è che quando, invece, magari mi capita di prendere un’insufficienza non penso al fatto di essere delusa io perché non lo so! Cioè, mi spiego: so di poter dare di più, o magari non avevo capito, però quell’insufficienza non mi cambia la vita e quindi nn ci sto troppo a rimuginare; più che altro penso a ciò che mi dirà mia mamma o mio papà o al fatto di aver deluso le aspettative di qualcuno ed è in quel momento che mi sale l’ansia, che mi sento stressata perché devo confessare di aver preso un brutto voto, il momento di stress è solo quello! Quindi non dipende essenzialmente dalla scuola, ma anzi dipende da tutt’altro, dipende dalle persone, da noi! Mi sembra più che logico che quando ci sia un compito in classe ci si senta agitati o sotto stress magari in un periodo di esami però è così la vita e la scuola ci prepara ad affrontarla! Se in un futuro dovessi affrontare un colloquio molto importante di lavoro saremo super stressati anche peggio di come ci sentivamo durante una verifica e ciò dipenderà dalla persona che ci deve esaminare, non dal lavoro in se, noi dobbiamo convincere quella PERSONA!!
Quindi, a mio parere, non è la scuola che stessa noi ragazzi anche perché imparare è bello, ognuno ha una passione che magari a scuola può scoprire, chi la fisica o la ginnastica o l’elettronica o qualunque altra materia che ci insegnano può diventare una passione per qualcuno e di certo non diventa fonte di stress. Inoltre nell’ambiente scolastico non c’è solo lo studio, si creano amicizie tra gli studenti e si sa che tra amici ci si diverte, in questo modo le mattinate passano più velocemente e diventano meno pesanti da affrontare. Spesso mi capita, quando torno dalle vacanze estive o natalizie o anche pasquali, di non vedere l’ora di tornare a scuola per rincontrare i miei amici e compagni di classe e, nonostante sia per loro, a scuola mi va di tornarci. Quindi ribadisco: la scuola non è fonte di stress!

Roberta Miele 1A

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account