Ritengo che la scuola è il mezzo più importante che esista, essa infatti non ci insegna soltanto a svolgere equazioni o a traduce versioni di latino, ci prepara anche alla vita vera. Solo su una cosa non sono d’accordo: il metodo di insegnamento. Ma mi spiego meglio, secondo me la scuola è si un elemento importantissimo nella vita di noi ragazzi, ma non è l’unica cosa, la vita di una persona non ruota attorno alla scuola, ma a molte altre cose, e questo molti insegnanti non lo vogliono capire. Questo vuol dire che la scuola molte volte ci toglie anche il piacere di scoprire nuove cose, che non vuol dire necessariamente guardare la TV tutto il giorno, ma anche leggere un libro, approfondire un argomento di interesse personale, ma soprattutto abbiamo diritto anche un po’ allo svago in generale. La risposta di molti professori a questo problema è “devi organizzarti meglio, hai tempo di fare tutto” bhè, non è così, cari professori, di tempo non ne abbiamo e parlo soprattutto per quei ragazzi che fanno una scuola impegnativa. Infine proporrei di essere meno “duri” con i ragazzi e rammento anche che tutti hanno passato l’incerto periodo adolescenziale, e questo molti adulti se lo dimenticano.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account