I dati ci suggeriscono che gli studenti italiani sono i meno soddisfatti d’europa. Ciò si verifica soprattutto tra gli 11 e i 15 anni, e riguarda in particolar modo le ragazze. La scuola è il luogo in cui trascorriamo la maggior parte del nostro tempo, speso a crescere moralmente e culturalmente. Questi dovrebbero essere gli anni più belli della vita di una persona: le amicizie, le gite e le soddisfazioni scolastiche. Però, spesso, gli adolescenti si sentono sotto pressione, considerano l’ambiente scolastico un luogo che causa stress ed intraprendono con esso un pessimo rapporto. Questi dati sono preoccupanti, poichè, così facendo, i ragazzi considereranno la scuola una nemica, piuttosto che una splendida opportunità. E’ vero, spesso i docenti e la scuola in sè pretendono molto, ma ciò avviene per formarci ed assicurarci un’ottima cultura. Molti studenti, per ottenere determinati voti ed obiettivi, trascurano le proprie passioni ed assumono un atteggiamento ossessivo nei confronti dello studio. Esso è importantissimo, però, un soggetto senza interessi, vive una vita a metà. I voti, qualora dovessero essere buoni, ci rendono orgogliosi e soddisfatti del nostro operato; al contrario, se non dovessero essere ciò che desideriamo, non dobbiamo abbatterci: quel numero ci rappresenta culturalmente, non rispecchia ciò che siamo nella vita. Spesso, passa il messaggio che, fallendo a scuola, succeda lo stesso in tutto e questo causa molto sconforto all’interno di un ragazzo. Penso che la scuola sia una meravigliosa opportunità che ci è stata regalata e che bisogna usufruirne nel migliore dei modi, però, è necessario ricordare che essa non deve divenire la nostra unica ragione di vita. Finchè l’ambiente scolastico sarà associato ad un qualcosa di stressante, pochi ragazzi si formeranno culturalmente per il piacere di farlo. Bisogna studiare per sentirci soddisfatti di noi stessi e, qualora il voto non rispecchiasse il nostro impegno, avremmo comunque la certezza di aver dato il meglio.

0
1 Comment
  1. miristella 4 anni ago

    Ciao, Melania 11! Hai scritto un ottimo elaborato, ben strutturato molto chiaro ed interessante,

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account