Recentemente è stata venduta al neozelandese Michael Harte l’Isola di Budelli dell’arcipelago della Maddalena in Sardegna. Questo voleva trasformare la bellissima isola in un resort con ville di lusso ma, fortunatamente, non è riuscito nel suo intento perché bloccato dagli ambientalisti. Quello appena citato è solo uno dei casi in cui è stata venduta una parte di Italia. Si trovano persino annunci di isole, proprio come si fa per gli immobili! Ma è giusto? È giusto vendere parte della nostra nazione, del nostro territorio a stranieri? E poi perché? Solamente per guadagnare soldi. Io credo sia impensabile che si vendano pezzi dell’Italia per arricchirsi. Secondo me fare ciò è come vendere una parte di identità, di storia. Per guadagnare non è necessario vendere questi piccoli paradisi al migliore offerente. Basterebbe semplicemente investire in queste isole. Se trattate con il dovuto rispetto, infatti, potrebbero diventare tra le principali mete turistiche italiane e con questo l’Italia ci guadagnerebbe senza essere divisa in tanti piccoli pezzettini.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account