Recentemente si è diffusa la voce di una certa idea da parte del nuovo proprietario neozelandese Michael Harte Di utilizzare l’isola sarda di Budelli come sfondo di un rèsort, ovviamente accessibile soltanto da una piccola élite. Questa notizia, come si poteva immaginare, ha acceso gli animi di numerosi ambientalisti e fortunatamente il progetto non è andato in porto. Tuttavia in Italia sono molti coloro decisi a vendere le proprie isole, anche se la situazione economica del nostro Paese non è poi così grave da dover rinunciare ad un frammento di esso. Lo sfondo ambientale italiano racconta la lunga storia dell’antico impero romano e grazie alla sua sconfinata bellezza, attira ogni anno milioni di turisti, che ci salvano dalla temuta bancarotta. Se si vendessero i paradisi terrestri che caratterizzano il nostro suolo, si rinuncerebbe quindi ad una delle principali entrate economiche, oltre a cedere una porzione del patrimonio culturale, in cui si hanno antiche radici e nel quale si lascia inevitabilmente una parte della propria anima italiana. Il sogno di molti sarebbe essere fieri del Paese in cui si vive, ma nel momento in cui anche lo sfondo delle nostre vite, l’unico elemento non soggetto alla corruzione, inizia a sgretolarsi sotto i nostri occhi, come si può provare ad essere almeno un minimo patriottici?

0
Commenti
  1. diste 4 anni ago

    Ciao apex dalla redazione I Carbo.. Idrati!
    Complimenti, hai scritto decisamente un buon articolo, scorrevole e semplice ma comunque ricco di significato. Purtroppo questa vicenda

  2. pasqua98 4 anni ago

    Ciao, dalla redazione i Carbo..Idrati!
    Il tuo titolo mi ha davvero colpito cosi come il tuo articolo, scritto in maniera semplice e lineare.
    Condivido in pieno ci

  3. cecilia2014 4 anni ago

    Ciao
    Ho apprezzato particolarmente il tuo articolo, ricco di un linguaggio semplice e coinciso ma efficace.
    Concordo con le considerazioni che hai trattato e purtroppo siamo arrivati ad un punto davvero vergognoso…
    Complimenti.

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account