Io sto frequentando una scuola professionale, dove, quando si finiscono i tre anni, si ha la possibilità di cercare un lavoro. Non tutti però, terminato il corso, vogliono cercarsi un lavoro. Evidentemente preferiscono continuare gli studi per avere in mano un diploma.
Al giorno d’oggi ci sono molti più “neet” che “eet”, per il semplice fatto che c’è sempre più crisi, quindi si tende a lasciare senza lavoro le persone. Alcune persone, allora, frequentano corsi serali oppure, addirittura, riiniziano una scuola per avere la possibilità di cercare altri lavori.
Certi giovani quando dopo un po’ di tempo non trovano il lavoro, si arrendono, ma non tutti sono così, alcuni continuano nella speranza di una proposta per entrare nel mondo del lavoro. A me, piacerebbe davvero tanto, terminati i tre anni, trovare un lavoro adeguato al mio mestiere, quindi diventare una “eet”. Ma visto che la crisi c’è e non è poca, se non trovo nulla, continuo gli studi, così magari ho la fortuna che, con il tempo, qualcuno vada in pensione, o per motivi vari, lascia il posto di lavoro.
Il mio sogno quindi è di diventare una “eet”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account